Il punto della situazione: l’autunno caldo


Le pagine di ardesiounita.it non hanno certamente brillato per quantità e qualità dei post pubblicati nel mese di agosto, ma la spiegazione va cercata nelle ferie estive: tutto il gruppo di maggioranza ha approfittato della pausa ferragostana per recuperare energie, in vista di un autunno caldo, pieno di iniziative e di attività. Si ricomincia quindi in questi giorni, con tanta benzina nel serbatoio per affrontare al meglio gli ultimi 9 mesi di mandato. La scadenza elettorale prevista nella primavera del 2016, infatti, marcherà la linea di confine dei sessanta mesi dell’impegno elettorale del 2011. La volontà di ripresentarsi c’è, nonostante le difficoltà crescenti del ruolo scomodissimo di amministratori in un periodo storico in cui tutto farebbe pensare diversamente: le prossime settimane serviranno per definire la squadra che affronterà il test elettorale. Quali le questioni da chiudere entro il primo trimestre dell’anno venturo? Facciamo il punto della situazione. Per quanto concerne le opere pubbliche, da segnalare la consegna e l’inaugurazione della palestra dello stabile di Via L.Da Vinci dopo l’intervento di riqualificazione: riteniamo che entro pochi giorni sarà possibile definire la data esatta del taglio del nastro, verosimilmente la prima settimana dopo il rientro dei ragazzi per il nuovo anno scolastico. La parte burocratica (progettazione e gara) del vallo di Ludrigno è finalmente alle battute finali, contiamo di vedere lo scavatore in azione entro novembre, in modo da consegnare l’opera alla popolazione entro il mandato. L’inverno 2015/2016 sarà quindi l’ultimo con gli occhi rivolti verso il Vendöl, come prospettato. Sempre parlando di opere pubbliche, sembra che nei prossimi mesi verrà deliberata una nuova graduatoria relativa al bando “6000 Campanili” a cui aveva partecipato anche il Comune di Ardesio con la richiesta di Euro 850.000 per il magazzino comunale: la speranza è quella di essere premiati, lasciando così una cospicua eredità alla prossima Giunta per risolvere una volta per tutte il problema della struttura esistente, sottodimensionata e provvista di una copertura in lastre di eternit tramite la realizzazione di un edificio di nuova costruzione da destinare ad autorimessa di alcuni mezzi comunali, a deposito di materiale combustibile – cippato – utilizzato per il riscaldamento del Municipio e come deposito di attrezzature e materiali vari da parte di alcune associazioni operanti sul territorio di Ardesio. Il centro di raccolta rifiuti, fiore all’occhiello di questa amministrazione, posto esattamente nella zona adiacente all’esistente magazzino, vedrebbe quindi una struttura di pari peso e livello nelle sue vicinanze. Settembre è il mese in cui Regione Lombardia dovrebbe concedere gli “spazi patto verticale” per permettere ai Comuni di utilizzare le proprie risorse (primariamente avanzo di amministrazione) per altre attività: siamo in febbrile attesa, visto che ne abbiamo necessità assoluta. 20150817_114207_lrOcchi puntati anche sulle vicende della Comunità Montana Valle Seriana e del Bacino Imbrifero Montano (BIM) perchè l’ente sovracomunale è ancora in attesa di capire se verrà accolta o meno la richiesta di fondi necessari al rifacimento della strada di collegamento tra Ardesio e Villa d’Ogna, la Cunella, arteria fondamentale per la viabilità di sei Comuni dell’alta Valle Seriana. Da via S.Alessandro a Clusone, sede della CMVS, attendiamo inoltre notizie relativamente al sistema di videosorveglianza THOR, previsto per fine anno, e per eventuali ulteriori interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico oltre a quelli già effettuati sul territorio comunale ardesiano. Dalla zona di Valcanale, invece, tutte le attenzioni sono al Tribunale di Bergamo per l’esito dell’accertamento tecnico preventivo (atp) chiesto da questa amministrazione. L’Unione di Comuni “Asta del Serio” procede nelle sue attività e per le prossime settimane è prevista l’attivazione del sistema informatico presso Regione Lombardia ed il proseguo delle attività per il bando “Infosecurity” vinto negli scorsi mesi. Avremo inoltre modo di progredire ulteriormente nel processo di unificazione di personale e servizi dei tre Comuni coinvolti, ovvero Ardesio, Piario e Villa d’Ogna. Regione Lombardia sta per pubblicare anche i bandi attuativi del PSR, quindi la collaborazione con il GAL Valle Seriana (Gruppo Azione Locale) di cui fa parte il nostro Comune, verrà intensificata ad uopo. Il Comune di Ardesio partecipa al progetto di rilancio del turismo religioso voluto dalla Pro Loco locale: nei prossimi mesi attendiamo i primi risultati del lavoro di queste settimane. Queste le voci primarie delle attività, a cui si accompagnano numerosi altri elementi (asfaltature, manutenzioni, attività nel sociale, etc..) per i quali avremo modo di dare comunicazione. Anche il bilancio 2015 del Comune risente del benefico influsso della riduzione dei costi degli amministratori (oltre 35.000 Euro all’anno in meno tra indennità, rimborsi e spese telefoniche, in un mandato quinquennale sono quasi 170.000 Euro, soldi che diversamente avremmo dovuto chiedere ai cittadini con le imposte), quindi verrà definita entro novembre la destinazione dei risparmi, dando ovviamente priorità al sociale. Una fine di mandato intensa, quindi, nel solco tracciato dalle parole che hanno caratterizzato la campagna elettorale 2011 e questi mesi di lavoro: l’ascolto come punto di partenza, la mediazione e la serenità come strumenti di lavoro, la concretezza come obiettivo finale.

Il sindaco, Alberto Bigoni


20150813_161813_lr