Il Decreto Legge 174 del 10 ottobre 2012

"Stop" di Elephant wearing striped pants
“Stop” di Elephant wearing striped pants

Da oggi sul sito è disponibile il testo commentato articolo per articolo del Dl 174 pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» 237 del 10 ottobre scorso.

Nella normativa l’Esecutivo ha inserito una disposizione di legge in grado di superare definitivamente i rilievi mossi la scorsa settimana dal Consiglio di Stato, prevedendo che il regolamento che dovrà far versare l’Imu alla Chiesa e agli enti non commerciali per gli immobili a utilizzo misto deve individuare anche «i requisiti, generali e di settore, per qualificare le attività» svolte «in modalità non commerciali».

I requisiti cui dovranno essere adeguati gli statuti entro la fine dell’anno sono quelli indicati dall’articolo 3 e in particolare prevedono il divieto di distribuire, anche in modo indiretto, a soci, amministratori, partecipanti, lavoratori o collaboratori, utili e avanzi di gestione nonché fondi o capitale durante la vita dell’ente. Nel Dl anche le norme sui controlli nei Comuni e sulle Regioni, nonché la proroga della dichiarazione Imu.

Dal Sole 24 ore

In sintesi, la garanzia e la salvaguardia dei vincoli di finanza pubblica sono esaltate dalla nuova normativa del Ddl stabilità. Il Ddl impone alle pubbliche amministrazioni una rigida programmazione finanziaria nell’esecuzione degli investimenti. Dal 2013, gli enti locali possono avviare le procedure per l’esecuzione dei lavori pubblici solo se sono in grado di garantire i termini di pagamento previsti dalla normativa, ossia, solo se sono è in grado di rispettare i vincoli imposti dal patto di stabilità interno già in sede di programmazione delle opere pubbliche e non, come accaduto in passato, rinviando all’esercizio successivo i pagamenti. La norma prosegue dando la facoltà alle amministrazioni appaltanti di sospendere l’efficacia dei contratti già sottoscritti, senza diritto ad alcun indennizzo delle parti, nel caso in cui la prosecuzione del contratto non consenta il rispetto dei vincoli di finanza pubblica.