Confronti televisivi? (Ancora) no grazie!

"NO" di Nathan Gibbs
“NO” di Nathan Gibbs

Andrea Filisetti, giornalista dell’emittente locale Antenna2, mi ripropone dopo un paio d’anni la richiesta di partecipazione al suo programma televisivo, “Decoder”. La serata avrebbe come ospiti me e il capogruppo di minoranza di Ardesio, Caccia (che ha già confermato la sua eventuale disponibilità a partecipare), allo scopo di approfondire i temi ardesiani. Nel 2011 risposi che non se ne faceva nulla, oggi la musica non cambia, a maggior ragione dopo le dichiarazioni che il capogruppo di minoranza ha rilasciato non più di venti giorni fa a l’Eco di Bergamo:

Da qualche tempo le questioni amministrative di Ardesio passano dalle assemblee pubbliche e non dal consiglio comunale, che fino a prova contraria è il luogo deputato alla discussione.

Ci vediamo in Consiglio, quindi.

Colgo lo spunto della discussione per fare il punto della situazione per quanto riguarda la condivisione delle informazioni da parte dell’amministrazione comunale di Ardesio: le assemblee pubbliche ad Ardesio sono frequenti e partecipate, i Consigli Comunali sono il centro del dibattito politico e amministrativo, l’informazione sulla rete Internet (tramite il sito istituzionale del Comune, il sito della lista civica Ardesio Unita, la newsletter, il profilo Facebook e quello di Twitter) è precisa e puntuale, le interviste rilasciate per i telegiornali ed i giornali quotidiani e periodici hanno praticamente cadenza settimanale, la documentazione cartacea (volantini) viene distribuita all’occorrenza in modo capillare, come successe per l’esempio l’anno scorso per l’IMU. Diverse modalità divulgative per la partecipazione attiva della nostra cittadinanza.

Il Sindaco, Alberto Bigoni