Assemblea Piccoli Comuni, Rocca: “non ha senso farci morire di inedia”

Logo ANCI

Logo ANCIDa Anci Lombardia

Carla Rocca, Sindaco di Solza (BG), ed esponente del Dipartimento Piccoli Comuni di ANCI Lombardia, invita gli amministratori alla quarta Assemblea regionale dei Piccoli Comuni.

Per i piccoli Comuni il rispetto del Patto di stabilità rappresenta un elemento drammatico, dall’impatto impraticabile. Durante l’appuntamento di Pinarolo Po affronteremo anche questo problema”, così Carla Rocca, Sindaco di Solza (BG), ed esponente del Dipartimento Piccoli Comuni di ANCI Lombardia, invita gli amministratori delle piccole realtà comunali alla quarta Assemblea regionale dei Piccoli Comuni che si terrà sabato 29 giugno.

Per Rocca “la definizione dei bilanci inoltre è ostacolata dal fatto che possiamo approvarli entro luglio, quando sarebbe ora di fare le prime variazioni. A questo punto, provocatoriamente, potremmo passare direttamente all’approvazione del consuntivo”.

Il primo cittadino di Solza di fronte alle difficoltà che gli amministratori incontrano nella realizzazione delle gestioni associate obbligatorie evidenzia che “pretendere l’impossibile: convenzioni e gestioni associate in un anno, nonostante la loro complessità alla quale la macchina comunale non si adegua in modo immediato, è impegnativo. Inoltre, se di fronte alle nostre difficoltà nel non riuscire a rispettare i tempi, ci sentiamo dire che siamo incapaci e dei falliti, è veramente frustrante”.

Per Carla Rocca “Non ha alcun senso farci morire di inedia. Dobbiamo essere seri: se l’obiettivo del Governo è quello di ridurre il numero dei Comuni, è necessario un piano strategico nazionale: ci si confronta e si fa un piano. Chi amministra lo Stato deve assumersi delle responsabilità. Serve certezza e concretezza