Il Museo MEtA e la tecnologia NFC

Zeta Informatica, azienda informatica con sede in Ardesio, ha donato al MEtA (Museo Etnografico della Alta Valle Seriana), una soluzione di informazioni turistiche che sfrutta la tecnologia NFC. Questa sigla è un acronimo che sta a significare “Near Field Communication”, in italiano letteralmente “Comunicazione in prossimità”, ed è una tecnologia che fornisce connettività wireless (RF) bidirezionale a corto raggio (fino a un massimo di 10 cm), le cui applicazioni possibili sono, ad esempio, le seguenti (dalla pagina di Wikipedia):
  • Scaricamento e pagamento su dispositivi portatili NFC, attraverso computer o chioschi elettronici abilitati, di giochi, file audio digitali, video, software;
  • Scaricamento da un PC su di un dispositivo portatile, della prenotazione o acquisto di una permanenza in albergo, ingressi a cinema, teatri, stadi, viaggio in treno o aereo, e accesso al servizio comperato mediante il dispositivo stesso avvicinandolo o toccando il chiosco elettronico in albergo, al gate di ingresso o di partenza;
  • Scaricamento da un chiosco elettronico mediante scansione o contatto di informazioni addizionali, acquisto di una permanenza in albergo, ingressi a cinema, teatri, stadi, titolo di viaggio con mezzi urbani e accesso al servizio mediante il dispositivo stesso anche sui mezzi di trasporto urbano;
  • Trasferimento e visualizzazione di fotografie da una macchina fotografica o telefono cellulare NFC a un chiosco elettronico, televisione, computer per la visione o la stampa;
  • Trasferimento facilitato di file o messa in rete fra sistemi wireless;
  • Uso della tecnologia NFC per i sistemi di bigliettazione elettronica (nel 2011 a Milano è partita una sperimentazione che consente di utilizzare il cellulare per comprare e validare i biglietti dell’autobus o della metropolitana).

"NFC" di Franck Schneider da Flickr.com
“NFC” di Franck Schneider da Flickr.com

L’ applicazione presentata ad Ardesio, tra le primissime in Italia, prevede l’ uso dello smartphone con tecnologia NFC (quasi tutti gli smartphones dotati di sistema operativo Android  ne sono provvisti, mentre per il mondo Apple è già certo che il nuovo modello di Iphone 6 sarà dotato del chip necessario) che, accostato ad un tag (un piccolo circuito elettronico adesivo) piazzato nella posizione opportuna, permette di fornire all’ utente/turista/cittadino una serie di informazioni aggiornate in tempo reale sfruttando il collegamento Internet. Tra le infinite applicazioni possibili, si e’ puntato al settore della accoglienza turistica (musei, proloco, parrocchie, ristoranti, etc..) e al settore dei servizi comunali al cittadino. Il progetto pilota e’ stato attivato per tutto il mese di agosto tramite un pannello dotato di un tag che e’ stato installato in Piazza Moretto ad Ardesio, a disposizione di quanti vorranno provare questa novità.