Valli alpine Bg/Lc, un piano di rilancio: il PTRA

Dal sito di Regione Lombardia:

Beccalossi: valli alpine Bg/Lc, un piano di rilancio

22 settembre 2014
(Ln – Milano) “Quarantacinque Comuni fanno sistema con Regione Lombardia per pensare allo sviluppo del proprio territorio e per cogliere insieme nuove opportunità di crescita. Con il Piano territoriale d’area Valli alpine vogliamo valorizzare una parte importante di montagna lombarda, l’economia, la cultura e l’ambiente”.

45 COMUNI COINVOLTI – Lo ha detto l’assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo di Regione Lombardia Viviana Beccalossi, che a Bergamo ha incontrato gli amministratori che aderiscono al Ptra Valli alpine: le Orobie bergamasche e l’Altopiano Valsassina. Il Piano è stato adottato lo scorso luglio dalla Giunta Regionale e coinvolge 41 Comuni della Provincia di Bergamo inclusi nelle Comunità Montane Valle Brembana e Valle Seriana e 4 appartenenti alla Comunità Montana Valsassina in provincia di Lecco.

OBIETTIVO È SALVAGUARDARE TERRITORIO – L’obiettivo – ha proseguito Viviana Beccalossi – è quello di promuovere uno sviluppo economico sostenibile e compatibile con il territorio di queste valli, con politiche mirate a contrastare lo spopolamento, a salvaguardare le caratteristiche ambientali, a valorizzare l’agricoltura di montagna e la tipicità delle produzioni locali, a ridurre il gap infrastrutturale con i fondovalle, a valorizzare gli aspetti turistici e culturali”.

DUE OSSERVAZIONI – Proprio pochi giorni fa, il 16 settembre, si è chiuso il periodo, previsto dalla legge, durante il quale chiunque ha avuto la possibilità di presentare osservazioni al fine di rendere il Piano, se possibile, ancora più efficace ed utile alla crescita e alla valorizzazione del territorio. A tutt’oggi sono arrivate 2 osservazioni il cui contenuto non modifica, ma anzi integra il Ptra.

AIUTO A PICCOLI COMUNI LOMBARDI – “L’85% dei Comuni interessati – ha continuato Viviana Beccalossi – ha una popolazione inferiore a duemila abitanti e per la maggior parte è classificato nella fascia di più elevato svantaggio, secondi i criteri definiti da Regione Lombardia. Con il Ptra puntiamo ad aiutare queste realtà su diversi fronti: dalla semplificazione normativa alla valorizzazione del patrimonio storico, dalla promozione del turismo a percorsi infrastrutturali di collegamento con i grandi laghi lombardi, dalla valorizzazione delle filiere produttive locali alla promozione dell’efficienza energetica”.

COPERTURA DIGITALE DEI RIFUGI DI BERGAMO E BRESCIA – L’incontro è stato anche occasione per fare il punto sulle prime occasioni in cui testare la capacità del territorio di fare squadra. Il 29 ottobre, è fissato l’avvio della sperimentazione per il sostegno e la valorizzazione del sistema degli alpeggi e della connessa filiera agricola, di fondamentale importanza per la montagna lombarda. Entro la fine del mese, inoltre, è prevista la pubblicazione da parte dell’assessorato regionale all’Ambiente di una Manifestazione di interesse circa la copertura digitale dei rifugi in Provincia di Bergamo e Brescia.

PTRA VALLI ALPINE A BREVE IN CONSIGLIO REGIONALE – “Pensiamo – ha concluso Viviana Beccalossi – che siano possibilità su cui cominciare a ragionare non per campanili ma come area vasta, in attesa di arrivare nel corso dell’autunno ad approvare definitivamente il Ptra Valli Alpine in consiglio regionale”.

ELENCO COMUNI COINVOLTI – Questi i Comuni che aderiscono al Ptra Valli Alpine assieme a Regione Lombardia, Province di Bergamo e Lecco, Comunità Montane Valle Brembana, Valle Seriana, Valsassina-Valvarrone-Val d’Esino e Riviera e Parco delle Orobie Bergamasche. Provincia di Bergamo: Algua, Ardesio, Averara, Aviatico, Branzi, Carona, Cassiglio, Castione della Presolana, Cerete, Clusone, Cornalba, Costa Serina, Cusio, Fino del Monte, Foppolo, Gandellino, Gromo, Isola di Fondra, Mezzoldo, Moio de’ Calvi, Olmo al Brembo, Oltre il Colle, Oltressenda Alta, Onore, Ornica, Piazza Brembana, Piazzatorre, Piazzolo, Roncobello, Rovetta, Santa Brigida, Selvino, Serina, Songavazzo, Taleggio, Valbondione, Valgoglio, Valleve, Valnegra, Valtorta, Vedeseta. Provincia di Lecco: Barzio, Cassina Valsassina, Cremeno, Moggio.
(Lombardia Notizie)