Marco e Gabriele acrobati del trial a suon di pedalate

Da l’Eco di Bergamo del 10 ottobre 2014, pagina 67

Marco e Gabriele acrobati del trial a suon di pedalate

Bonalda è il vicecampione del mondo junior, Visini ha vinto il titolo italiano di categoria. Si allenano fra boschi, torrenti e capannoni

ENZO VALENTI
L’Alta Valle Seriana è terra di campioni che praticano discipline sportive che vanno dallo sci di fondo allo scialpinismo, dallo sci alpino alla tavola, dallo judo alla corsa in montagna. Da qualche tempo sta anche prendendo piede il bike-trial, sport che, recentemente, ha laureato due nuovi giovani campioni, uno di Ardesio e l’altro di Gromo. Marco Bonalda e Gabriele Visini si sono rispettivamente aggiudicati il titolo di vice campionato del mondo 2014 e il campionato italiano della specialità. Così come la Coppa Europa 2014. Si allenano ogni giorno lungo i torrenti dell’alto Serio o in capannoni e partecipano alle gare, in Italia e all’estero , a loro spese, in quanto non hanno sponsor. I prestigiosi risultati che hanno conseguito sono frutto di intensi allenamenti che praticano tutto l’anno e in qualsiasi condizione di tempo, così come di una costante concentrazione , indispensabile per portare a compimento le gare cui partecipano senza incorrere in incidenti. Loro assidui accompagnatori sono i genitori,i familiari e i nonni, che li sostengono e fanno il tifo per loro. Hanno gareggiato o con la società Valgandino o con l’Associazione sportiva Dynamic, di Darfo Boario Terme. Ad Ardesio Marco Bonalda, 17 anni, studente del quarto anno al Liceo scientifico Fantoni di Clusone, si è classificato secondo al campionato del mondo di bike trial, categoria Junior, grazie al punteggio totale conseguito nelle tre gare in programma: nelle prime due prove in Spagna è giunto terzo, mentre nell’ultima prova nella Repubblica Ceca, è giunto primo. Questo grande successo ha fatto seguito ad altre prestigiose vittorie conseguite negli scorsi anni. “Ho vinto per quattro volte, in diverse categorie , il campionato italiano – racconta Marco -: nel 2008 per la categoria Benjamin (13/14 anni), nel 2010 per la categoria Minime (14 /15 anni), nel 2012 con la categoria Junior (15/16 anni) e nel 2014 con la categoria elite (16/18 anni). Sono anche giunto quinto nelle gare di Coppa Europa, sempre per la categoria Élite”. Risultati per i quali Marco ringrazia innanzitutto i genitori Livio e Franca, il nonno Pietro, la sorella Chiara, il sindaco Alberto Bigoni, gli amici che lo hanno festeggiato, così come Modesto Bigoni , che gli consente si allenarsi in un suo capannone. A Ripa Alta di Gromo vive un altro grande campione di bike trial: si tratta di Gabriele Visini, 18 anni, che frequenta l’ultimo nno del Liceo Scientifico Tecnologico di Gazzaniga. Lo sostengono nei suoi quotidiani allenamenti e nel corso delle gare i genitori Luigi e Libera. “Ho cominciato a praticare questo sport alcuni anni orsono – racconta Gabriele -. Mi alleno sia nel bosco che sovrasta la casa dove vivo, sia lungo il letto del torrente Acqualina , che solca la Valcanale. In media i miei allenamenti durano due, tre ore al giorno, un po’ meno nel periodo scolastico”. Nel 2010 Gabriele si è laureato campione italiano della categoria Expert, aggiudicandosi tutte le sette gare del campionato. E quest’anno ha vinto nuovamente il titolo nazionale, imponendosi in due delle tre gare della categoria Junior. Ma le sue soddisfazioni sono andate oltre: in agosto a Novazza di Valgoglio, categoria Junior, ha vinto, gara unica, la Coppa Europa . È il primo italiano a vincere il campionato europeo. Nello scorso mese di settembre l’ultima chicca: In Sardegna, a Bolotana, provincia di Nuoro, è giunto primo in una gara di bike trial, la prima del genere organizzata nell’isola.

Cattura