Dal sito di Anci Lombardia:

La Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, ha inviato una lettera agli 8000 sindaci italiani, facendo seguito all’incontro avvenuto alla Camera lo scorso 6 ottobre, quando oltre 500 sindaci sono stati invitati in Aula a Montecitorio per discutere dei principali problemi che vivono le comunita’ locali. Incontro reso possibile grazie al forte impegno dell’Anci e del suo Presidente, Piero Fassino, e al quale hanno partecipato anche i presidenti delle commissioni parlamentari competenti e, in rappresentanza del Governo, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio e la ministra per gli Affari Regionali, Maria Carmela Lanzetta.

Il testo dell’incontro:

AULA DI MONTECITORIO
Lunedì 6 ottobre 2014

INCONTRO
I Sindaci d’Italia nell’Aula di Montecitorio.
Idee per il futuro del Paese.

LAURA BOLDRINI, Presidente della Camera dei deputati. Buongiorno a tutte e a tutti. Saluto la Ministra Maria Carmela Lanzetta, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio, il Presidente dell’ANCI Piero Fassino e tutti i parlamentari presenti. Saluto con molto, molto calore tutti voi sindaci che avete deciso, così tanti – veramente l’Aula è piena e questo mi fa proprio piacere -, di accogliere il nostro invito. Qui, in quest’Aula, dove solitamente prendono posto i deputati, sono presenti oltre 600 primi cittadini, provenienti da comuni italiani di diverse dimensioni e anche di diversa collocazione geografica. Questo è un evento che non ha precedenti nella storia del Parlamento e delle istituzioni italiane. Noi cerchiamo di tenere sempre aperte le porte di palazzo Montecitorio per delegazioni di lavoratori, per delegazioni di imprenditori, per le associazioni, per gli studenti di tutte le scuole italiane e per le manifestazioni culturali. Lo facciamo perché siamo convinti che ricostruire un rapporto di fiducia tra i cittadini e le istituzioni sia la grande priorità del nostro tempo. Dobbiamo ristabilire questo rapporto. Oggi non solo il palazzo, ma la sede e l’Assemblea sono aperti e a disposizione dei sindaci. I sindaci, figure di frontiera, sono rappresentativi dei territori, il primo impatto dei cittadini con le istituzioni democratiche. Ringrazio in modo veramente sentito il Presidente Fassino e l’ANCI per aver voluto costruire con noi questo appuntamento e per il contributo che hanno dato alla sua piena riuscita. Ma dove nasce l’idea di trovarci in quest’Aula? Nasce dal fatto che negli incontri che svolgo qui a Montecitorio o anche, nei fine settimana, nei territori, i sindaci molte volte esprimono un sentimento di solitudine. Si lamentano della poca considerazione che ricevono da parte delle istituzioni centrali. Lo scopo principale dell’incontro di questa mattina è quello di aprire l’istituzione parlamentare a un rapporto più stretto con il territorio, dimostrare che è possibile, è possibile una collaborazione stretta ed efficace tra Parlamento, Governo e comuni. È possibile dimostrare che lo Stato può essere in grado di far fronte con tutte le sue componenti alle difficoltà delle famiglie, alle difficoltà dei cittadini e delle imprese in questa gravissima fase di crisi economica.

Continua a leggere qui.