Il 27 gennaio è il giorno della memoria

Dal sito di Internazionale.it:

Il 27 gennaio è il giorno della memoria
Settant’anni fa, il 27 gennaio 1945, i soldati sovietici liberavano il campo di concentramento di Auschwitz. Le commemorazioni in tutto il mondo per ricordare le vittime dell’Olocausto.

Ritorno ad Auschwitz

Zdzisława Włodarczyk arrivò ad Auschwitz con la famiglia quando aveva undici anni, in treno, su un carro bestiame. Era l’agosto del 1944, dopo l’insurrezione di Varsavia. Il 27 gennaio 1945 l’Armata rossa entrò nel campo di concentramento e lo liberò. Quel giorno Zdzisława Włodarczyk ritrovò la libertà. Nel frattempo nel campo erano state sterminate un milione e centomila persone, per la maggior parte ebrei, ma anche polacchi, rom e prigionieri di guerra sovietici. Oggi Zdzisława Włodarczyk è una signora anziana, e recentemente è tornata nel campo di sterminio: nel video ricorda quello che accadde tanti anni prima. Il 27 gennaio è il giorno della memoria ed è il settantesimo anniversario della liberazione di Auschwitz.

Internazionale.it
Internazionale.it