Sagre e feste storiche: si muove la Regione

Da l’Eco di Bergamo del 25 gennaio 2015, articolo a firma di Fabio Florindi:

Sagre e feste storiche: si muove la Regione. La commissione Attività produttive ha approvato una risoluzione sulla regolamentazione di questo tipo di eventi. Il primo firmatario, nonché vice capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Fabio Rolfi, ha sottolineato che «lo scopo di questo atto è quello di valorizzare e tutelare le vere sagre e le feste di paese rispetto alla concorrenza sleale a opera di privati che, trasformandosi all’occorrenza in associazioni, per ricavare vantaggi economici organizzano eventi creando un danno grave anche a ristoratori e commercianti locali». La risoluzione invita i Comuni a dotarsi di appositi regolamenti e programmi annuali, da concordare insieme alle associazioni coinvolte negli eventi, per stabilire in particolare la durata massima di questi eventi e le modalità più consone per la realizzazione, coinvolgendo anche i commercianti nell’organizzazione delle feste. Viene chiesto alla Giunta regionale anche di porre in essere strumenti adeguati per una piena valorizzazione delle sagre a valenza storica e di quelle che trattano prodotti tipici del territorio lombardo. Secondo Rolfi, «si tratta di un buon punto di partenza per arrivare a una regolamentazione più completa di un settore che certamente rappresenta un importante momento di valorizzazione delle realtà locali». Ora la cosa dovrà essere approvata dall’Aula lombarda. Si è preferito adottare una risoluzione, non un progetto di legge, perché la materia sarà inserita nel testo unico sul commercio, che dovrebbe essere approvato nei prossimi mesi dalla Giunta.