Un tratto della strada della Corte
Un tratto della strada della Corte

In data 9 aprile alle ore 17 presso il Comune di Ardesio è stata convocata l’assemblea di tutti i comproprietari della strada della Corte, finalizzata alla costituzione del relativo Consorzio. La percentuale di adesione proprietari, stante la tabella millesimi pubblicata all’Albo Pretorio del Comune, che veniva richiesta dal Comune di Ardesio per procedere alla firma degli atti, come sancito dal Consiglio Comunale stesso, era di 800/1000. La presenza si è però fermata a 330/1000 e conseguentemente il Consorzio non è stato costituito. L’Amministrazione comunale di Ardesio aveva posto quale condizione per il finanziamento pubblico della messa in sicurezza della strada, la previa costituzione del Consorzio. Non essendosi verificata tale condizione, procederà come segue: si darà avvio ad un procedimento volto alla miglior efficacia dell’ordinanza di chiusura già in vigore con la conseguente installazione di una sbarra che limiti l’accesso ai soli proprietari, a cui verrà fornita una chiave. In seguito verrà quindi dato un limite di tempo ai proprietari di procedere autonomamente con i lavori di sistemazione della strada nel solco identificato dal progetto del CAI, ciascuno per la rispettiva quota parte (il Comune possiede 16/1000 di proprietà). Qualora i proprietari non si dovessero attivare, verrà chiesto dal Comune al Presidente del Tribunale di Bergamo la nomina di un amministratore giudiziario che provveda, in luogo dei consorzianti, a dare mandato esecutivo ai lavori stessi e di rivalersi poi sui proprietari mediante decreto ingiuntivo. Si stima che l’operazione possa essere completata entro l’inizio dell’estate 2016. I fondi che l’amministrazione comunale intendeva destinare ai lavori della strada verranno quindi utilizzati per altre attività nella Valcanale, da definire nelle prossime settimane.

L’intervista del sindaco ai microfoni di Antenna2: