Pagina 29 de l’Eco di Bergamo del 24 maggio 2015, un articolo che parla di consumo di suolo e del triste primato della provincia orobica:

Bergamo tra le 20 province col maggior consumo di suolo

Bergamo è tra le venti province italiane con il maggior consumo di suolo per urbanizzazione. Il dato emerge dalla seconda edizione del rapporto pubblicato dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra). La nostra provincia (i dati si riferiscono al 2012) presenta un suolo consumato di 28.854 ettari, ovvero il 10,5% del totale, quando la media delle province italiane si attesta intorno al 6%. Osservando i dati nazionali la provincia di Monza Brianza risulta quella con la percentuale più alta di suolo consumato rispetto al territorio amministrato, con quasi il 35%. Seguono Napoli e Milano, con percentuali comprese tra il 25 e il 30%, quindi Varese e Trieste, che sfiorano il 20%. In termini assoluti, invece, le province di Roma e Torino, superano abbondantemente i 50 mila ettari di suolo consumato; seguono con valori superiori ai 40 mila ettari, Brescia e Milano, quindi tra i 30 e i 35 mila ettari, Napoli, Verona, Cuneo, Lecce, Padova, Treviso, Salerno, Bari e Venezia. A livello nazionale è il Nord, in particolare il Nord-Ovest, l’area che presenta le percentuali più alte.

"Urban sky" di jurek d. da Flickr.com
“Urban sky” di jurek d. da Flickr.com