Interventi prioritari in valle Seriana, ok definitivo in Comunità Montana

Dal sito MyValley.it, un articolo sull’assemblea di Comunità Montana Valle Seriana del 23 marzo 2016:


Interventi prioritari in valle Seriana, ok definitivo in Comunità Montana


Approvata dall’assemblea riunitasi ieri sera in Comunità Montana della valle Seriana la proposta di graduatoria relativa agli interventi viabilistici sul territorio. Il voto è passato a larga maggioranza, anche se tre amministratori si sono astenuti (Silvia Bosio, prima cittadina di Peia e i rappresentanti di Albino e Gazzaniga), gli stessi che hanno votato favorevolmente un emendamento con il quale ieri sera si è cercato di mettere al primo posto dell’elenco degli interventi di terzo livello (sotto i 3 milioni di euro) la strada della Valgandino. L’emendamento è stato bocciato dai presenti, lasciando così in testa alle priorità della categoria la rotatoria di Ponte Nossa.  Rispetto al documento approvato in giunta (i dettagli nel precedente articolo) tutti i sindaci (e i loro rappresentanti) hanno avvallato un emendamento con il quale è stata inserita anche la strada provinciale che collega la valle Seriana alla valle Borlezza attraversando la Valderiso. «La proposta di graduatoria – ha detto il presidente della Comunità Montana Alberto Bigoni – era stata avanzata il 21 febbraio in Provincia alla presenza del presidente Matteo Rossi e del consigliere delegato alla viabilità Gandolfi. Durante l’incontro del 21 mi impegnai a coinvolgere tutti i 38 sindaci della valle Seriana chiedendo loro di esprimere le necessità del territorio. Le segnalazioni sono arrivate e sono stati inseriti gli interventi con caratteristiche sovra-comunali. Con le votazioni di questa sera il documento ha incassato il favore del territorio e ora la “lista della spesa” può permetterci di andare a bussare con maggiore forza a tutti gli enti per ottenere i fondi i necessari». La viabilità del territorio provinciale sta per modificarsi, almeno sotto un profilo burocratico. «Sta avvenendo un altro passaggio importante – continua Bigoni – il trasferimento di circa 200 chilometri della rete stradale provinciale all’Anas. Molti di queste tratte sono proprio in valle Seriana. La viabilità non è una materia di competenza del nostro Ente, tuttavia rappresentiamo 38 comuni e siamo convinti che questo lavoro di sintesi sia necessario. Adesso arriva la fase più difficile, reperire i finanziamenti». In cima alla graduatoria degli interventi prioritari in valle Seriana resta dunque il prolungamento della tramvia da Albino a Vertova, infrastruttura per la quale, secondo lo studio di fattibilità, servirebbero circa 37 milioni di euro. «Esprimo soddisfazione – ha commentato il rappresentante di Vertova ed ex primo cittadino Riccardo Cagnoni -, la Comunità Montana ha dato questa sera il sostegno a quella che secondo noi è un’opera strategica per il territorio, il prolungamento della Teb, progetto che porterà crescita e sviluppo all’intera valle. In una precedente intervista proprio sulla vostra emittente chiedevo ai sindaci di fare squadra e sono molto soddisfatto del segnale forte arrivato questa sera, lo stesso segnale che chiedeva il presidente di Teb al territorio». Durante la serata è stato ricordato uno dei problemi della valle seriana: il calo demografico. «Dobbiamo chiederci – ha detto Cagnoni – se dare priorità alle case di riposo o creare sistemi di attrazione per i giovani. Il prolungamento della Teb è un segnale forte per la cresciata e sviluppo della nostra Valle».