Sicurezza: 20.000 Euro ad Ardesio per le telecamere

Da l’Eco di Bergamo del 12 aprile 2016, un articolo di Fabio Florindi:

Sicurezza, dalla Regione 1,5 milioni per i Comuni

Un milione e mezzo di euro arriveranno nella Bergamasca per interventi in tema di sicurezza. «Sono stati pubblicati i risultati dei due bandi sulla sicurezza», ha annunciato ieri l’assessore regionale alla Sicurezza, Simona Bordonali. A disposizione di Comuni, Unioni di Comuni e Comunità montane la Regione ha messo «8,6 milioni di euro che serviranno a finanziare 169 progetti per installare impianti di videosorveglianza e dotare le polizie locali di strumentazioni adeguate». In totale sono stati finanziati 5 milioni per la videosorveglianze (lotto A) e 3,6 milioni per l’acquisto di dotazioni tecnico strumentali e per il rinnovo del parco autoveicoli della polizia locale (lotto B). Riguardo alla prima misura ai Comuni della Provincia di Bergamo arriveranno circa 869mila euro, mentre sul lotto B 623mila euro.

Per i progetti sulla videosorveglianza sono stati assegnati 80mila euro all’Unione Comunale dei Colli, all’Unione Insieme sul Serio, a Costa di Serina, Ranzanico, Barzana e Canonica d’Adda. A Caprino Bergamasco sono andati 79mila euro, a Sant’Omobono Terme 77mila, all’Unione di Almè e Villa d’Almè 75mila, all’Unione della Media Valle Cavallina 60mila, a Val Brembilla 49mila, a Presezzo 28mila e ad Ardesio 20mila. Anche sui progetti del lotto B 80mila euro sono andati all’Unione Insieme sul Serio e all’Unione Comunale dei Colli. Poi 73mila euro a Sant’Omobono Terme, 52 mila a Barzana, 50mila a Bergamo, 30mila a Treviglio, Seriate, Romano e Clusone. Con 27mila euro assegnati c’è Ranzanico, con 25mila la Comunità montana di Scalve, con 23mila Trescore Balneario, con 22mila Torre Boldone e Paladina, con 21mila Unione della Presolana, con 17mila Caravaggio e ultimo con 11mila Alzano Lombardo. I progetti vanno realizzati entro il 31 agosto 2016.

L’assessore Bordonali ha sottolineato che il finanziamento è «un modo per rispondere al grido d’allarme del territorio lombardo in ambito di sicurezza. Anche se purtroppo queste risorse non bastano a soddisfare tutte le 820 richieste». •  Fabio Florindi


L’intervista del sindaco ai microfoni di Antenna2:


Materiale dal sito della Protezione Civile di Regione Lombardia


Approvato il piano di assegnazione relativo al Bando per l’assegnazione di cofinanziamenti per la realizzazione di Progetti in materia di sicurezza urbana, ai sensi dell’art.25 della l.r. 6/2015 (d.g.r. n.4371/2015)

Con il Decreto n. 3151 dell’ 8/04/2016, è stato approvato il piano di assegnazione dei cofinanziamenti dei progetti in materia di sicurezza urbana relativi al bando emanato con Decreto n. 10985 del 4/12/2015, sulla base della l.r. 6/2015 e della D.G.R. n. 4371/2015.

Sul BURL n. 50 Serie Ordinaria del 11 dicembre 2015 è stato pubblicato il decreto n.10985 del 04.12.2015 con il quale è stato emanato il bando per l’assegnazione di cofinanziamenti per la realizzazione di progetti in materia di sicurezza urbana.

Contenuto progetti e spese ammissibili

lotto A: realizzazione di sistemi di videosorveglianza
lotto B: acquisto di dotazioni tecnico/strumentali e rinnovo e incremento parco autoveicoli

Per entrambi i lotti saranno prioritariamente cofinanziati i progetti presentati:

• dai Comuni derivanti dalla fusione di due o più comuni contigui (art. 20, comma 4, della L.R. 19/2008)
• dagli Enti contermini e associati per la funzione di polizia locale
• dagli Enti associati per la funzione di polizia locale

Contributo regionale:

LOTTO A – lo stanziamento regionale di complessivi € 5.063.000,00 verrà così ripartito:

  • ENTI ASSOCIATI – stanziamento pari ad € 3.563.000,00
  • ENTI SINGOLI     – stanziamento pari ad € 1.500.000,00


LOTTO B
– lo stanziamento regionale di complessivi € 3.600.000,00 verrà così ripartito:

  • ENTI ASSOCIATI – stanziamento pari ad € 2.600.000,00
  • ENTI SINGOLI     – stanziamento pari ad € 1.000.000,00

Il cofinanziamento regionale, sia per gli Enti associati che per quelli singoli, sarà pari all’80% del costo del progetto validato, fino ad un massimo di:

80.000 euro per Enti associati
50.000 euro per Enti singoli con più di 30.000 abitanti
30.000 euro per Enti singoli con meno di 30.000 abitanti
La domanda di contributo dovrà essere presentata esclusivamente attraverso l’applicativo SIAGE (Sistema Agevolazioni), a partire dalle ore 10:00 del giorno 14 dicembre 2015 fino alle ore 16:00 del giorno 8 febbraio 2016.

Ciascun ente può presentare, per ogni lotto, un solo progetto.  Nel caso di presentazione di più progetti per ciascun lotto, viene escluso dalla valutazione quello presentato dall’Ente singolo, a favore di quello presentato in forma associata.

Per tutti i dettagli, consultare il decreto e l’allegato.
Riferimenti:

Antonella Rosati              tel.: 02 6765 4102
Cristiano Dell’Acqua        tel.: 02 6765 4842
Segreteria UO                 tel.: 02 6765 8487

Responsabile del procedimento: dott. Mario Giammarrusti

 

 

TIPOLOGIA: Agevolazioni
SCADENZA: Temporale
DATA DI PUBBLICAZIONE: 11-12-2015
DATA CHIUSURA: 08-02-2016
DATA AGGIUDICAZIONE: 08-04-2016

Allegati

estratto B.u.r.l. n.50-Serie Ordinaria dell’11-12-2015 (367 KB) PDF
estratto B.u.r.l. n.49 -Serie Ordinaria del 30-11-2015 (189 KB) PDF
Decreto n. 3151 dell’8 aprile 2016 (92 KB) PDF
Allegato 1: graduatoria Lotto A – Enti associati (317 KB) PDF
Allegato 2: graduatoria Lotto A – Enti singoli (431 KB) PDF
Allegato 3: graduatoria Lotto B – Enti associati (283 KB) PDF
Allegato 4: graduatoria Lotto B – Enti singoli (330 KB) PDF
Allegato 5: domande non ammesse alla valutazione – Lotto A Enti Associati (98 KB) PDF
Allegato 6: domande non ammesse alla valutazione – Lotto A Enti singoli (121 KB) PDF
Allegato 7: domande non ammesse alla valutazione – Lotto B Enti Associati (94 KB) PDF
Allegato 8: domande non ammesse alla valutazione – Lotto B Enti singoli (99 KB) PDF