Mercoledì 20 aprile 2016 si è tenuto un incontro pubblico promosso dal Comune di Vertova, dalla Comunità Montana Valle Seriana e da Promoserio, dal titolo “Il progetto di prolungamento della tramvia leggera da Albino a Vertova: effetti sull’economia e lo sviluppo della Valle Seriana”. All’incontro hanno partecipato diversi esponenti della politica locale e si sono confrontati sul tema in oggetto.

La locandina dell’evento:Cattura

L’Eco di Bergamo del 19 aprile 2016 ha dedicato due pagine intere all’argomento:

eco

All’incontro del 20 aprile, il coordinatore dell’evento, Riccardo Cagnoni, ha portato il saluto del presidente della CM Valle Seriana, Alberto Bigoni, nonchè sindaco di Ardesio:

Carissimi, il 20 aprile è l’ultimo giorno utile per gli amministratori uscenti per convocare assemblee prima della scadenza elettorale, che, come sapete, impone un vincolo di 45 giorni rispetto alla data stessa delle elezioni. Ho quindi necessariamente dovuto assentarmi a questo convegno per esigenze legate alle attività di Ardesio, il Comune che ho avuto l’onore e l’onere di rappresentare in questi cinque anni. Avrei voluto essere con voi in questo decisivo appuntamento, vista l’estrema importanza del tema della mobilità e della viabilità, come sapete al centro dell’attività amministrativa della Comunità Montana Valle Seriana nell’ultimo periodo. Lo sforzo messo in atto dai 38 sindaci della Valle Seriana nel cercare una sintesi rispetto alle priorità da perseguire è stato grande, ma significativo è il segnale che l’assemblea ha voluto mandare: al primo posto, nella categoria dei progetti di “ampio respiro” oltre i 10 milioni di Euro, vi è senza dubbio alcuno il prolungamento della TEB da Albino a Vertova. Negli scorsi giorni ho inoltre inviato un documento al Presidente della Provincia, Rossi, all’Assessore alla Viabilità regionale, Sorte, ed al Presidente della TEB, Simonetti, proprio per invitarli ad un incontro all’interno del quale trovare tutte le sinergie necessarie all’implementazione del maggior numero di progetti possibili, identificati nella graduatoria di cui si è ampiamente parlato ove spicca, appunto, la TEB, al fine di accelerare al massimo il processo di realizzazione delle stesse. Se facciamo squadra ed abbiamo un’unità di intenti, nulla è impossibile. Buon lavoro a tutti e buona continuazione. Alberto Bigoni