Il bilancio del “protocollo valanghe”: incontro ad Ardesio

Venerdì 6 maggio si terrà una giornata di bilancio sull’esito del “protocollo valanghe“. La rilevanza dell’evento è provinciale prima che regionale.

La notizia è stata pubblicata su Valseriana News:

VALANGHE, VENERDÌ GIORNATA DI BILANCIO AD ARDESIO E GROMO
Pubblicato: 02 Maggio 2016

Ludrigno e il Vendöl
Le fotografie del sindaco, Alberto Bigoni, della valanga di Ludrigno

Chiuso l’anno di neve 2015/16 in alta Valle Seriana è stata organizzata una giornata di valutazione degli esiti del Protocollo Operativo valanghe sottoscritto lo scorso ottobre presso l’Ufficio Territoriale Regionale di Bergamo da Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Arpa Lombardia, Prefettura di Bergamo, Comunità Montane di Scalve, Valle Brembana e Valle Seriana e il Comando provinciale del Corpo Forestale dello Stato. Il Protocollo ha istituito il Nucleo Tecnico Operativo (NTO) in provincia di Bergamo per il monitoraggio del rischio valanghe e il supporto alle decisioni degli Enti Locali nella fase di gestione dell’emergenza.
“Il rischio valanghe non può essere affrontato solo nel momento in cui sono minacciate abitazioni o strade di fondovalle. Monitorare le precipitazioni nevose, fare sopralluoghi, studi aggiornati è l’unica possibilità per intervenire correttamente nei momenti di maggior rischio – spiega l’ing. Claudio Merati, dirigente dell’Ufficio Territoriale Regionale di Bergamo”. Per il Sindaco di Ardesio e presidente Comunità Montana Valle Seriana Alberto Bigoni “l’evento è una importante occasione per ringraziare Regione Lombardia e tutti i componenti del Protocollo Valanghe, per aver creato e messo a disposizione dei Sindaci e dei tecnici dei Comuni interessati dal fenomeno delle valanghe uno strumento preziosissimo in grado di fornire dati sempre aggiornati sulle situazioni di criticità del proprio territorio. Invito pertanto tutti a partecipare venerdì prossimo per vedere i risultati concreti del protocollo”. L’assessore regionale all’ambiente Claudia Terzi che sarà presente all’evento e chiuderà i lavori del mattino evidenzia che “prevenire è meglio che curare. Vale per la salute ma anche per l’ambiente. Il senso del Protocollo valanghe sottoscritto con l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpa), la Province di Bergamo, il Corpo Forestale dello Stato e le Comunità montane interessate rappresenta un fondamentale strumento di collaborazione operativa per dare risposte tempestive e condivise. Una sinergia continua nel tempo che in questi anni ha dato ottimi risultati in termini di salvaguardia e prevenzione e di cui dobbiamo ringraziare anche l’impegno della collega Simona Bordonali, da sempre sensibile come la sottoscritta su queste tematiche e progetti”. 

L’iniziativa si articolerà sui tre aspetti importanti nella difesa dal rischio valanghe: il monitoraggio e il sostegno ai decisori locali, gli interventi di protezione con opere e il coinvolgimento dei volontari in fase gestione emergenza e si svolgerà tra Ardesio e Gromo venerdì 6 maggio con il seguente programma:

  • Ardesio 9:30 sala consiliare – assemblea di bilancio attività e di evidenziazione della rilevanza del tema valanghe, con la partecipazione dei componenti Nucleo Tecnico Operativo e degli amministratori.
    Interventi previsti :
    . saluto autorità (Alberto Bigoni, Sindaco Ardesio e presidente Comunità Montana Valle Seriana)
    · Claudio Merati, (dirigente UTR Bergamo Regione Lombardia, quale coordinatore NTO)
    · Giovanni Peretti, (ARPA centro niveo di Bormio)
    · Igor Chiambretti, (responsabile tecnico ANEVA)
    · Federico Rota, (tecnico incaricato protocollo valanghe Bg)
    · Gregorio Mannucci, (DG Protezione Civile Regione Lombardia)
    · Raffaele Occhi, (DG Territorio Regione Lombardia)
    · Massimiliano Barbolini, (progettista vallo Ardesio)
  • Chiusura dei lavori, Claudia Terzi (Assessore regionale all’Ambiente, energia e sviluppo sostenibile)

 


La notizia pubblicata su MyValley.it