L’esito elettorale: Ardesio Unita perde

La Lega Nord si è ripresa Ardesio. La lista guidata da Yvan Caccia, già sindaco dal 1995 al 2004, spezza 7 anni di dominio della civica «Ardesio Unita». Ma dalle urne è uscito un paese spaccato in due: solo 31 voti (e l’1,6%) separano Caccia da Simone Bergamini, candidato della maggioranza uscente. A decidere sono state soprattutto le frazioni, dove la Lega ha fatto il pieno. Sono 12 i seggi del nuovo Consiglio comunale: 8 spettano alla maggioranza e 4 alla minoranza. Diversi i giovani eletti. Per la Lega entrano Marta Boccardi (105 preferenze), Bonaventura Riccardi (82), Michele Fornoni (68), Mirko Fornoni (65), Antonio Delbono (59), Elena Mazzocchi (51), Luca Zucchelli (40) e Paolo Bergamini (29). Restano esclusi Roberta Zanoletti (18), Mauro Pistacchio (10), Emilia Nicoli (7) e Mirella Verzeroli (1). Avrà un posto in Consiglio anche l’ormai ex sindaco Alberto Bigoni, che è risultato il candidato più votato con 129 preferenze. Con lui in minoranza anche Simone Bergamini (candidato sindaco), Diana Fornoni (51) e Mattia Fornoni (48). Di seguito le preferenze degli altri candidati di «Ardesio Unita»: Bonaventura Fornoni 37, Fausto Fornoni 12, Simona Mandelli 19, Alessandro Maninetti 36, Arnaldo Nicoli 26, Alberto Pezzoli 32, Gianluigi Pezzoli 11, Amadio Savoldelli 11, Matteo Zanoletti 20.

Fonte: MyValley.it

ardesio-definitivo-640x360


L’analisi di Simone Bergamini sull’esito elettorale: