L’angolo delle bufale è già famoso!

L’impressione è che non se ne lasceranno scappare una. E che, sfruttando anche l’ironia che il format scelto consente, ribatteranno punto per punto. La minoranza di «Ardesio Unita», uscita sconfitta dalla lista «Lega Nord, Ardesio Rinasce» per 31 voti alle amministrative del 5 giugno, ha infatti inaugurato sul suo sito «L’angolo delle bufale leghiste». Una fresca mozzarella e, tanto per essere chiari, il musone di una bufala intenta a muggire. Si presenta con questa grafica «L’angolo delle bufale leghiste» inaugurato dalla minoranza di Ardesio. Il debutto risale a prima dell’esito elettorale che ha consegnato il paese all’assicuratore Yvan Caccia, già sindaco dal 1995 al 2004, attualmente presidente del Parco delle Orobie Bergamasche e capogruppo di minoranza nella scorsa amministrazione. «Nelle assemblee pubbliche – si legge sul sito della lista che candidava a sindaco l’avvocato e direttore di banda Simone Bergamini –. È uno spazio dove fare la corretta informazione relativamente ad alcuni temi che venivano evidentemente strumentalizzati da più parti. Le buone abitudini non vanno perse, quindi pubblicheremo costantemente aggiornamenti in questa pagina, appositamente dedicata all’argomento. Muuuu!».
Dal sito de l’Eco di Bergamo, continua qui. Anche MyValley.it ha dedicato un articolo sulla questione, lo trovate qui.

angolo_delle_bufale