Da l’Eco di Bergamo del 17 settembre 2016:

bonalda_marco_campioneBonalda a Barcellona: primo italiano in gara ai Mondiali

Comunque vada sarà un successo. Vien da prendere in prestito un aforisma un po’ retrò nel presentare l’avventura di Marco Bonalda, anni 19 da Ardesio, che questa sera (ore 20 circa) coronerà il suo sogno di gareggiare nella Plaza Majorca di Barcellona. Ai lati, sono annunciati circa 5 mila tra spettatori e curiosi di una specialità (il bike trial) che notoriamente tiene tutti con il fiato sospeso. In mezzo lui, l’equilibrista su due ruote, tra gli 8 protagonisti (su invito) dell’ultima tappa della Coppa del Mondo di specialità. Primo italiano a prendere parte alla manifestazione (a cui nemmeno Vittorio Brumotti, l’inviato su due ruote di Striscia ha mai partecipato), Bonalda s’è conquistato il pass grazie al quarto posto ottenuto un mese fa al Campionato Mondiale senior disputato a Ostrava, dove ha gareggiato nella categoria elite 20, la più difficile in assoluto. «Ci sono tutti i miglior interpreti al mondo di questa disciplina, proverò a tenere botta e a fare una bella figura – ha detto ieri dalla Spagna dove è arrivato in aereo nel primo pomeriggio – . Io sono abituato ai percorsi di montagna più che al cemento, vediamo se riesco ad adattarmi velocemente. Esserci nella città natale di questo sport regala adrenalina pura, spero che coincida con l’occasione di trovare qualche sponsor». Capiterà di sicuro che nella trasferta più importante della carriera a supportarlo saranno il papà e l’amico-allenatore Mauro Moioli, punti di riferimento di un’annata iniziata un po’ i sordina, ma a cui il ragazzotto con i nervi saldi sul Serio (lo scorso anno bronzo ai Campionati Mondiali e numero uno contienntale junior Junior) è riuscito a dare una sterzata. Curiosità: proprio lunedì, Marco riceverà l’esito del test d’ingresso a Scienze Motorie. Prima c’è la gara di stasera, in cui si spera arrivi un voto alto in pagella.