“Ardesio Unita” protocolla la mozione del comitato “Piario non si tocca”

I consiglieri del gruppo di minoranza “Ardesio Unita” hanno protocollato presso il Comune di Ardesio la mozione avente lo scopo di sollecitare le giunte comunali ad attivarsi presso tutti gli organi competenti al fine di scongiurare la chiusura del punto nascita di Piario. Il documento è stato pubblicato dal comitato “Piario non si tocca” negli scorsi […]

Piario, il punto nascita chiuderà

Da l’Eco di Bergamo del 14 giugno 2018: Piario, il punto nascita chiuderà ### L’assessore regionale Gallera: dal ministero della Salute il no alla nostra richiesta di deroga «Pesa anche la carenza di organico». Si partorirà altrove, ma consultori rafforzati. Scandella: no, lotteremo ### Ci vorranno settimane, mesi. Comunque, succederà «con gradualità». Addio punto nascita […]

Le Valli risorsa da salvare per tutti

Si parla (fortunatamente) ancora delle sorti del punto nascita dell’Ospedale Locatelli di Piario. Questo l’editoriale di Paolo Doni, pubblicato su l’Eco di Bergamo del 21 dicembre 2016: Le valli risorsa da salvare per tutti A Piario sabato mattina è sfilato qualcosa di più che un semplice presidio di protesta. Nelle immagini di quei bambini che […]

Raccolta firme contro la chiusura del punto nascite a Piario

La mobilitazione, mediatica e non, messa in atto per sollecitare Regione Lombardia e Ministero della Salute per mantenere aperto il punto nascite di Piario sta cominciando a dare qualche frutto. La certezza, però, non è ancora arrivata.  L’amministrazione comunale di Piario, inoltre, ha attivato una raccolta firme sulla piattaforma Change.org, avente come destinatari il Governatore Regione […]

L’Ospedale di Piario: diario di bordo

Questo post di ardesiounita.it raccoglie il materiale da dicembre 2016 in poi relativo alle vicende del reparto di maternità dell’Ospedale di Piario Dicembre 2016 Un fatto grave, una decisione presa senza rendersi conto delle ricadute che può avere nella vita dei cittadini. La richieste di deroga nei confronti del decreto ministeriale del 2010 che impone […]

Cunella ed accesso all’Ospedale di Piario: l’Unione riceve i fondi

Martedì 31 maggio 2016 presso la sede di Comunità Montana Valle Seriana si è tenuta l’Assemblea che doveva affrontare la discussione del riparto dei fondi comuni del Bacino Imbrifero Montano del Serio e Brembo, a seguito dell’operazione dell’anticipo del riparto 2017-2018-2019, approvata dall’assemblea del BIM stesso il 23 aprile scorso. A seguito dell’approvazione dei punti, […]

I sindaci incontrano i vertici ATS: l’ospedale di Piario

Il resoconto della stampa sull’incontro di ieri, 14 aprile 2016, relativo al futuro dell’ospedale di Piario. L’Eco di Bergamo, edizione del 15 aprile 2016, articolo a firma di Marta Todeschini: Numeri ci sono, «L’ospedale a Piario non è a rischio» Quattromila e 626 ricoveri per 24.212 giornate di degenza, 21 mila accessi al Pronto soccorso, […]

Ospedali, 375 posti letto da tagliare

Corriere della Sera, edizione Bergamo, del 10 febbraio 2015: Ospedali, 375 posti letto da tagliare L’analisi dell’Asl. Case di riposo, i fondi pubblici saranno ridotti o aumentati in base alla qualità  Il futuro della sanità bergamasca è una strada stretta tra le esigenze di una popolazione che cresce (invecchiando) e la richiesta di risparmi dalla […]

Dossier sanità: gli ospedali bergamaschi

Il Corriere della Sera, edizione Bergamo, dedica 3 pagine in due differenti edizioni del giornale (22 ottobre e 23 ottobre 2014) alla salute degli ospedali provinciali con un dossier dal titolo “Ospedali, la mappa della qualità”: Ospedali, la mappa della qualità Promossi dal ministero. Ma nelle piccole strutture complicanze da parto sopra la media Il […]

Troppi posti letto in Bergamasca, la sanità riorganizza gli ospedali

La pagina 25 dell’edizione del 7 agosto 2014 de “L’Eco di Bergamo” pubblica quanto segue: Troppi posti letto in Bergamasca. La sanità riorganizza gli ospedali. La Conferenza Stato-Regioni ha approvato gli standard di qualità e di quantità Il «Papa Giovanni» unico presidio di 2° livello, Bolognini e Treviglio al 1° livello. Il Papa Giovanni dovrebbe […]